mercoledì 8 giugno 2011

Parliamo di pubblicità

Sulla pubblicità ci sarebbe molto da dire, lasciamolo dire agli esperti, alcune pubblicità mi fanno molto arrabbiare lasciamo perdere tutte quelle mega bellissime mezze nude che mentre guardi, ti chiedi, sarà un profumo per donna? una crema? e poi c' è una cosa che con la donna non ci sta' proprio.
Lasciamo perdere la fanciulla che va in alta quota con un vestito lungo leggero nero e piedi scalzi che poi  rimane in bikini e poi la vedi che beve a casa e quindi era un sogno.
Invece mi fa arrabbiare un idolo del calcio che fa la pubblicità al poker, ma, dico io, sei ridotto così male che fai la pubblicità al poker, non lo sai che il gioco puo' dare dipendenza??
e tu stato che mi fai la pubblicità ai vari  superenalotto ecc e la voce fuori campo che dice gioca il giusto!! IPOCRITI!
Ma ora c' è una nuova pubblicità fatta da un uomo dove alla fine lo slogan è: IL LUSSO E' UN DIRITTO!!!!
Quando l' ho sentito io mi sono arrabbiata (pregasi notare la finezza) non è possibile, ma che messaggi passiamo????? In più per chi  vive decorosamente ma senza tanti extra questa affermazione suona come una  presa in giro, sempre per essere educati, Titti quando l' ha visto oltre a commenti che non vi scrivo, mi condivide che sembra quasi un invito a delinquere, pensateci bene se il lusso è un diritto o mi rovino con i debiti o compio azioni non legali per procurarmi i soldi.
Avviso ai naviganti, queste sono considerazioni personali che potete condividere o meno ma lungi da me volerne fare un dibattito.
Ciao

1 commento:

  1. anche io sono rimasta sconcertata da questa stessa pubblicità

    in un periodo di crisi come questo, dove molte famiglie non riescono ad arrivare alla fin del mese....una pubblicità del genere!??!?!?

    RispondiElimina