martedì 17 maggio 2011

Non c' è peggior sordo di chi non vuol sentire

E' bello vedere che c' è un segnale, che la gente manda segnali chiari, la mia speranza non è andata delusa ma noto che non c' è peggior sordo di chi non vuol sentire, sia da una parte che dall' altra, perché il problema  è: ho vinto io, hai perso tu, io sono l' ago della bilancia e senza di me non fate niente, corteggiatemi, datemi, si datemi .....
Secondo me il messaggio è stato: ITALIA, BASTA PAROLE, BASTA INSULTI, BASTA GIOCHI SPORCHI, BASTA!! LAVORATE SERIAMENTE PER NOI.
Vogliamo persone che pensino a noi, alla democrazia, al rispetto, ultimamente abbiamo visto cose vergognose, la mancanza di vergogna da parte di molti.
Ragionando terra, terra, ognuno di noi ha un' idea, ok, ma se le cose vanno bene, se c' è il lavoro, se il politico si comporta onestamente e fa l' interesse del paese, se le cose girano bene, se la giustizia è uguale per tutti, ma chi se ne frega chi governa, però non mi sputate sull' Italia, pensate all' Italia, lavorate per fare i nostri interessi e non i vostri, LAVORATE.
Il dubbio che ho ora è che per questa gentucola alla fine quello che conta non è capire cosa vogliono i cittadini, ma mantenere la loro poltrona.
Continueranno a fare i sordi??? o si rimboccheranno le maniche???
Vedremo

Nessun commento:

Posta un commento