lunedì 31 gennaio 2011

Chi dorme non piglia pesci.....

Nonostante sia ancora sveglia di pesci neanche uno..., il mio guaio è che dormo di mattina così poi di notte..., questa è la seconda volta in una settimana che rischio di non dormire, il perché, piacerebbe saperlo anche a me, non soffro d' ansia, mi sento tranquilla ma a letto non riesco a dormire e allora cerco di far passare il tempo. Ho cambiato parzialmente l' aspetto di dove vado a sbirciare, però mi sento così incapace, volevo mettere un banner di Potolina, stendo un velo pietoso su quanto ho provato e riprovato senza alcun risultato, alla fine mi sono accontentata di essere riuscita a cambiare la visualizzazione, la cosa mi secca un po', anzi molto,  vorrei essere più brava ma almeno riesco a scrivere i post per il resto abbiate pazienza con la "nonnina Michelin".
Bene vi auguro una buona giornata e vado a ritentare di dormire.

venerdì 28 gennaio 2011

Ricordiamocelo sempre!!

Ieri internet mi si è piantato per cui non ho postato un commento sul giorno della memoria ma oggi ho pensato ad una cosa: per certe occasioni non basta un giorno, dobbiamo ricordare sempre e raccontare ai giovani perché sappiano, in questo mi sento molto apolitica, la violenza, torture, crudeltà devono essere condannate indipendentemente da chi le pratica!!.  Ho visto lo spettacolo di Paolini sulla 7, lo rifaranno sabato mi sembra alle 21, se ce la fate guardatelo, è duro, ma guardatelo. La cosa che più ha colpito è che  si può diventare assassini a fin di bene, se mi avete letto in precedenza, una delle mie preoccupazioni è il silenzio delle persone oneste dopo questo spettacolo mi è aumentata la paura di quanto male si puo' fare con delle "buone intenzioni...." ho un proposito per me stessa: cercare di usare di più il cervello, nello spettacolo è stato usato il termine "infelice", mi è venuto in mente che una volta veniva usato questo termine per indicare persone diversamente abili, ma chi lo decide se sono infelici?? Già, è molto facile fare i giudici per gli altri, più difficile farlo su se stessi.

Caspita che bella, wow!!!

Che dite dal titolo ho reso l' idea della mia mattinata di coccole, è vero che ho fatto inorridire l' estetista quando mi ha chiesto quando mi ero fatta l' ultima pulizia viso, anni, non ricordo quanti ma tanti, ho avuto la bella idea di chiederle una sistemata alle sopracciglia, lei ha eseguito e mentre sfoltiva mi chiedevo quanto tempo era passato dall' ultima volta e poi ma quando finiscono sto cavolo di peli ????mentre sopportavo in silenzio gli innumerevoli strappi. Per fortuna che poi siamo passati a maschere ecc e poi il massaggio, bello, rilassante, insomma mi è piaciuto tanto, so che se mi chiederanno che regalo voglio risponderò: massaggio antistress, voglio esplorare nuovi massaggi.

martedì 25 gennaio 2011

Domani: regali di Natale

Lo so, Natale è passato da un pezzo ma io ho due regali che devo ancora utilizzare e domani, salvo imprevisti, li avrò, ho voluto raggrupparli tutti in un giorno, dopo tanti terremoti come direbbe la mia streghetta, mi ci voleva un momento di relax, udite udite domani: pulizia viso e massaggio agli oli profumati, la pulizia del viso se escludete quella giornaliera, sono anni che non la faccio, quanto al massaggio con oli profumati fatto dall' estetista: mai fatto, quindi non sto nella pelle, spero solo di non avere troppe attese in modo da essere delusa ma non credo, poi vi dirò.

venerdì 21 gennaio 2011

No camping!!!

Mentre sto aspettando che la camomilla si raffreddi, ho pensato di scrivere alcuni pensieri di questi giorni, ho ricevuto un biglietto di auguri da MN una suora carmelitana francese, prima riuscivo a parlarle per telefono adesso è un po' che non riesco a raggiungerla, devo scriverle ma con le lettere da spedire sono indolente, molto, eppure la porto nel mio cuore, ci pensavo ieri sera, nel mio cuore ci sono incisi tanti nomi, visi, avete presente quegli alberi con le varie scritte d' amore e no, che per fortuna al giorno d' oggi non si vedono più di tanto, ebbene io sono convinta di assomigliare un po' a quegli alberi, anche se non tutti i giorni ci penso, quelle persone ci sono, li penso, li ricordo e la mia preghiera per loro continua perché fanno parte di me.
Parlando di preghiera, stasera ho cercato di dire il rosario "seriamente", io mi distraggo sempre, mentre leggevo il brano sulla "Trasfigurazione"  mi è venuta in mente l' omelia di padre E., ci raccontava di quando sul monte Tabor stava leggendo il brano del Vangelo e di come si stesse immaginando la scena e di quando aprendo gli occhi aveva visto un cartello con scritto "No camping" da allora quando leggo o sento questo brano mi viene sempre in mente "No camping" lui ci ha fatto riflettere che nella vita di ognuno ci sono dei momenti bellissimi in cui noi tutti vorremmo piantare la tenda e non muoverci da lì, ma non possiamo!! Possiamo però nei momenti tristi o bui andare con la memoria e ricordare. Io la camomilla l' ho bevuta adesso me ne vo a letto. Ciao Ciao 

domenica 16 gennaio 2011

Silenzio

Si, in questo momento in cui le parole coprono tutto, vi lascio il mio silenzio, lasciando parlare queste foto 


lunedì 3 gennaio 2011

Passata la festa, gabbato lo santo!

“Passata la festa, gabbato lo Santo!” Natale è passato, il bambino è nato, è venuto al mondo ma chi si occupa di Lui? Che faccia il bravo bambino se ne stia buono, tranquillo, l’ abbiamo festeggiato basta così! Adesso il problema è cosa ci aspetta per il futuro, tutti in attesa del super mega astrologo che ci dirà cosa ci aspetta per il futuro, il che sicuramente qualcosa di vero sicuramente ci sarà se la luna influisce nell’agricoltura anche i pianeti in qualche modo influenzeranno ma da qui alla sicurezza matematica …. Eppure, confessiamolo siamo super attenti quando ci sono le previsioni per il 2011 e di quel bambino ? c’ è qualcuno che cerca un rapporto più approfondito? Gesù ci è stato donato senza alcun obbligo d’accettazione da parte nostra, nessuno ci obbliga ad accettare questo piccolo, ad amarlo a cercarlo ogni giorno, semmai è il contrario, è lui che discretamente ci cerca per dirci e ridirci il suo Amore, il nostro è un Dio che si è fatto uomo, è venuto a condividere la nostra sorte, se ne poteva stare lassù a guardarci dal’ alto al basso e invece no, è venuto qua a condividere la nostra vita, le nostre gioie ed i nostri dolori, un Dio presente: mi avete dato da mangiare, mi avete dato da bere, siete venuti a trovarmi quando ero solo, in galera …………………
Dio viene a cercare un rapporto profondo intimo. Ehi ma non crederete che questa sia farina del mio sacco?? Sbagliato questa è una parte dell’omelia di questa mattina che mi ha fatto pensare ad un regalo fattomi da un prete mio amico una parte della sua omelia sull’Oro Incenso e Mirra.
I re magi portano tre doni Oro, incenso e mirra, l’oro si vede da lontano, il suo luccichio si vede bene, si può andare a Dio con la ricchezza ma si è distanti, per sentire il profumo dell’incenso invece bisogna essere più vicino, profumo è la nostra preghiera che sale al cielo ma la mirra si usa per spalmare il corpo, la mirra è un contatto intimo, approfondito un unguento prezioso.
I Padri della Chiesa attribuiscono ad ognuno una simbologia: oro, la regalità di Gesù – incenso la sua divinità e la vocazione religiosa – la mirra la sua umanità ed altre ancora ma l’osservazione del mio amico la trovo molto bella, arrivare ad una relazione intima, amico – Amico, troppo bello, nella mia incredulità questo è l’ augurio per il nuovo anno che mi faccio!!! A voi invece auguro tanta SALUTE e PACE!!
Un P.S. doveroso, io cito le omelie come me le ricordo, o quello che ho capito per cui salvo per la parte che concerne il mio amico, che mi ha confermato che ho capito giusto, il resto rimane un mio ricordo e nel caso di ieri, una parte dell' omelia.