venerdì 3 dicembre 2010

Lezione ricevuta

In seconda media i dubbi su Dio, da qui la decisione di non andare più a Messa a scuola l' ora di religione era obbligatoria ma  non ricordo granché. Appena iniziò la bella stagione iniziai ad andare a scuola in bici circa 8 km perché dove abitavo insegnavano francese ed io in prima media avevo studiato inglese; partivo la mattina presto,  arrivavo, lasciavo la bici in custodia al parcheggio custodito della Chiesa (una volta si usavano questi parcheggi) e per evitare di stare per strada fino all' ora dell' apertura della scuola avevo preso l' abitudine di andare a pregare la Madonna perché mi aiutasse con i voti di matematica, in cui facevo schifo, si, lo so la coerenza non è il mio forte ma ero convinta mentre pregavo, così per tutta la primavera sono andata a pregare, quando è stata l' ora degli scrutini il risultato è stato che oltre a matematica, mi hanno affibbiato anche italiano e quello non me lo meritavo, infatti mi sono così arrabbiata che non l'ho studiato  per tutta l' estate. Mi è servito però essere stata rimandata in matematica perché sono andata a ringraziare la Madonna per la lezione, non è giusto pregare per chiedere qualcosa in cambio, insomma in parole povere la matematica la dovevo studiare.
L' anno dopo andavo a pregare ma gratuitamente senza pretendere niente in cambio, a Messa non tanto.
A proposito dell' italiano a settembre quando mi sono presentata agli orali, la professoressa ha detto ad una sua collega che l' assisteva - La F. pensa, l' ho rimandata per sentire il suo bell' accento toscano!!!
Ed io ho imparato a fare un bel sorriso e quando lei mi ha chiesto come mai non sapevo la poesia che mi aveva chiesto, non le ho detto che mi ero così arrabbiata che non avevo aperto il libro tutta l' estate, bensì quello che voleva sentirsi dire ed infatti fui promossa.

Nessun commento:

Posta un commento