mercoledì 22 settembre 2010

Pubblicità idiota

In queste sere ho sentito, più che visto, uno spot il cui succo era:
scegli il parto cesareo solo se necessario
ed io mi sono inalberata perché mi sono detta primo: ma chi paga delle campagne pubblicitarie così idiote??? Secondo, adesso è la paziente che decide per il medico? Ovvero, io che non ho studiato da medico ginecologo, decido come partorire? Certe volte le presone che dovrebbero essere molto istruite mi stupiscono, se vengo chiamata paziente (e vi assicuro che mai termine fu più adatto) è perché usufruisco dei servizi di medici ed infermieri che dovrebbero aver studiato e saperne più di me, è un po' come se mi fossi presentata dai medici che mi hanno comunicato il carcinoma ed alla fine di tutte le spiegazioni mi avessero chiesto: vuole che le togliamo la ghiandola??? Certo che no!!! ma mi sono fidata della loro serietà e competenza. Dunque per favore non disturbate (notate la finezza del linguaggio) noi donne che di problemi ne abbiamo già abbastanza, anche perché non è che il cesario sia un intervento indolore penso (io ho avuto un' isterectomia con taglio orizzontale e non è una passeggiata) per cui tutte desiderano avere un cesario.
Personalmente quando era ora di scegliere l' ospedale dove partorire Luce dei miei occhi ho scartato l' ospedale del paese perché tutte quelle con cui avevo parlato avevano avuto il cesareo, mi sembrava un po' strano che tutte avessero dei problemi per cui mi sono rivolta ad un altro ospedale anche perché li facevano assistere il padre. Dopo questa divagazione notturna dovuta al male per il un altro dente tolto vi saluto, domani (anzi oggi) riparto per Bologna. Hanno visionato la mia mammografia e visto che non mi hanno chiamato anche questa volta sembra essere ok.

Nessun commento:

Posta un commento