venerdì 11 giugno 2010

Consolazione

Chiedo scusa a quelli che leggono i commenti, ma siccome un amico mi disse che lui non leggeva i commenti che mi fanno ed anch' io certe volte non li leggo negli altri blog, ho copiato una parte del testo di un commento che ho ricevuto nel post del 9 giugno anche perché stasera ero un po' triste perché la zia è di nuovo in ospedale ed io questa volta non posso partire subito. Il testo è troppo bello per non condividerlo con altri.

"Non vi è morte....no! Io non muoio, entro nella Vita!
Le stelle si abbassano sull'orizzonte solo per alzarsi su altre rive e nei cieli aureolati scintillano con lo splendore delle pietre preziose.
Non esiste la morte.
Le foglie della foresta cadono per animare l'aria invisibile. La polvere che calpestiamo si trasformerà sotto gli acquazzoni di aprile.
Vedremo gonfiarsi le spighe d'oro e la frutta matura e i fiori tingersi dei colori dell'arcobaleno.
Non esiste la morte.
I rami possono spogliarsi, i fiori appassire e scomparire. Attendono solo che passi l'inverno gelido per sentire di nuovo il soffio profumato di maggio.
Non esiste la morte.
E sebbene piangiamo i sembianti dolci e familiari degli esseri teneramente amati, che abbiamo tenuto tra le nostre braccia; sebbene con cuore infranto, sotto spoglie di lutto, abbiamo condotto silenziosamente le loro fredde ceneri nel luogo di riposo ripetendoci:
"Sono morti"
No! non sono morti.
Non hanno fatto che passare dietro il velo che li nasconde, verso una vita nuova più ricca di possibilità entro sfere più serene. Hanno abbandonato il loro abito d'argilla per rivestire un ornamento radioso. Non sono partiti per lontananze sperdute, non sono perduti, non sono scomparsi. Sebbene invisibili ai nostri occhi mortali sono sempre qui e continuano ad amare quelli che hanno lasciato dietro di loro; non ci dimenticheranno mai.
Talvolta sulle nostre fronti sentiamo il loro dolcissimo fruscio, come una carezza; il nostro spirito li avverte e il nostro cuore ne è confortato e ritrova la calma.
Sempre presenti, sebbene invisibili, gli spiriti immortali dei nostri cari rimangono perché l'universo di Dio è tutto espressione di Vita.
Non esiste la morte. (S. Teresa di Lisieux)

Nessun commento:

Posta un commento