mercoledì 3 febbraio 2010

Al più presto

Da ieri pomeriggio ho iniziato a scrivermi la telefonata che avrei dovuto fare alla dottoressa per sapere quando mi opererà onde porre fine a questo stato di..... ma visto lo stato di agitazione in cui mi mette, la migliore strategia era quella di scrivere in maniera da non confondermi al momento della telefonata con le seguenti regole:
essere concisa e chiara,
far capire che avevo bisogno di questa informazione,
essere educata.
Ho consumato tanta carta (ma uso vecchi fogli nella parte bianca del retro), chiesto consigli (Titti, zia, varie amiche) alla fine ieri sera dopo aver buttato tutti quelli che non mi convincevano, mi erano rimaste due versioni e Titti ha dato il consenso per quella che piaceva anche a me e quindi ne è rimasta una, la migliore.
Oggi ho telefonato all' ospedale, non ho parlato con lei ma credo che mi abbiano messo in viva voce perché la signora che mi ha risposto mi ha detto che la dottoressa non poteva dirmi la data dell' intervento ma che sarei stata chiamata al più presto, per me al più presto significa al massimo verso metà febbraio, quello che vuol dire per la dottoressa ve lo saprò dire quando mi chiameranno.

Nessun commento:

Posta un commento