venerdì 15 gennaio 2010

Buongiorno!!! e un sorriso


Buongiorno!!! chi mi conosce sa quanto io sia "fissata" sulle piccole cose: salutare tutti nello stesso modo, fare attenzione a chi sta in disparte, con i preti e con chi studia da prete poi sono veramente petulante o se preferite rompi.... ripeto loro all' infinito di salutare ed essere gentili con tutti e non nascondersi dietro alla timidezza, anche un timido può dire buongiorno con un sorriso. Quando lessi questo piccolo brano mi sembrò quasi una conferma alla mia teoria, solo che non mi ricordavo più dove l' avevo letto, ora, mentre cercavo qualcosa da leggere per far passare il tempo ho trovato il libretto di Bruno Ferrero ed ho cercato se per caso era lì, lui o De Mello di questo ero abbastanza certa quindi all' inizio di questo giorno ecco questo piccolo scritto e l' augurio per chi mi legge di una buona giornata!!!

Un vecchietto ateo, non credente, andò da un noto sacerdote. Sperava di essere aiutato a risolvere i suoi problemi di fede. Non riusciva a convincersi che Gesù di Nazaret fosse veramente risorto. Cercava dei segni di questa affermata risurrezione...

Quando entrò nella casa canonica, abitazione del sacerdote, c'era già qualcuno nello studio a colloquio.

Il prete intravide il vecchietto in piedi in corridoio, e subito, sorridente, andò a porgergli una sedia.

Quando l'altro si congedò, il sacerdote fece entrare l'anziano signore.Conosciuto il problema, gli parlò a lungo e dopo un fitto dialogo, l'anziano da ateo divenne credente, desiderando di ritornare alla parola di Dio, ai sacramenti e alla fiducia nella Madonna.

Il sacerdote soddisfatto ma anche un po' meravigliato gli chiese: "Mi dica, del lungo colloquio qual è stato l'argomento che l'ha convinta che Cristo è veramente risorto e che Dio esiste?".

"Il gesto con il quale mi ha porto la sedia perché non mi stancassi di aspettare", rispose il vecchietto.(Danilo Zanella) Tratto da: C' è qualcuno lassù? di Bruno Ferrero (Vestiti per i poveri pag. 58)

Nessun commento:

Posta un commento