lunedì 7 dicembre 2009

Una donna molto speciale

Non ricordo in quale anno il giorno dell' Immacolata il nostro parroco fece una predica particolare, non ricordo esattamente cosa disse ma presentò Maria leggendo quello che uno scrittore aveva scritto, alla fine della Messa andai a chiedergli il foglio che aveva letto e lui me lo dette, ma non c' era l'autore e se lo disse, io non me lo ricordo, ho cercato su internet ma non sono riuscita a trovare niente, però essendo così diverse dalle solite parole che vengono dette voglio condividerle con voi

E' la forza di lasciarsi guardare negli occhi perché non hai nulla da nascondere.

E' la forza di guardare serenamente negli occhi degli altri perché.... nulla da giudicare.

E' la forza di guardare nella notte del cuore degli altri per vedere solo le stelle.

E' la forza di lasciarsi sul cuore perché ogni visita al proprio cuore è un regalo.

E' la forza di dire la verità anche se dovessi pagarla con la vita.

E' la forza di chi riesce a non difendersi perché il suo cuore è invulnerabile.

E' la forza di chi sa scusare anche chi non se lo merita.

E' la persona che quando l' avvicini senti odore di pulito e non hai più vergogna di essere sporco.

E' la persona che sa spalancare gli occhi per vedere tutto ma poi si fida a occhi chiusi.

E' la persona che preferisce la carezza al denaro.

E' la persona che potrebbe inchiodarti con uno sguardo e invece ti sorride.

E' la persona che è contenta quando sei contento tu.

E' la persona che la guardi nel corpo, giovane o avvizzita e ne vedi solo il cuore.

E' la persona che si fida di Dio e sente la mano stretta dalla Sua anche nei momenti più apparentemente lontano da Lui.

Pensavo Serge e il suo "MAMMA", Maria è un ostacolo per l'unificazione con i protestanti i quali non le danno tutta l' importanza che le attribuiamo noi, mi è venuto in mente un prete cattolico ecumenico il quale disse che a suo parere l' unificazione si sarebbe fatta grazie a Maria, forse un po' azzardato, ma una mamma che ama molto i suoi figli, fa veramente di tutto per fargli fare la pace, non è bello che dei fratelli siano distanti, chissà se era questo che pensava? L' argomento è complesso e io non ho la competenza per trattarlo, però ho un cuore, m' interessano le persone e una cosa che ho appreso e che credo sia un' ottima regola è cercare quello che unisce e non quello che divide.

1 commento:

  1. Caro fiorestropicciato
    sono venuta a curiosare fra i tuoi "sentimenti" sei sempre mitica e prima o poi riusciremo a sentirci meglio.
    Goditi la tua famiglia ora allargata
    con affetto

    Ranny

    RispondiElimina