domenica 20 settembre 2009

Amicizia, Amichevole

Il giorno del mio compleanno è stato molto bello, ed è passato benissimo, sabato sono andata ad una dimostrazione dei nuovi prodotti della Stamperia ed ho imparato delle tecniche di pittura che non conoscevo. Oggi la mia streghetta mi ha comunicato, con mia grande gioia che verrà a trovarmi col gattone giovedì, sono molto contenta.
Mi sono segnata delle cose scritte da Martini sull' amicizia che mi hanno colpito non sono totalmente d' accordo, però mi piacevano. Dio mi ha donato un amicizia, mi è stato ben chiaro durante un ritiro, per gli altri penso di essermi guadagnata la loro amicizia, lo so questo è orgoglio, ma ogni tanto ci vuole anche questo.
Poi per esperienza diretta reputo sacrosanto il proverbio:
Dagli amici mi guardi Dio, che dai nemici mi guardo io.
In ogni caso ho deciso d' ora in avanti che sarò amichevole con tutti, salvo le solite eccezioni che confermano la regola.
Da: conversazioni notturne a Gerusalemme Sul rischio della fede pag. 55

Desideravo tanto degli amici, ma non li trovavo. Volevo troppo. Volevo nuovi amici ed ero troppo esigente: due errori. Non riuscivo ancora a capire che gli amici sono un dono. ………..

Per me l’ amicizia è qualcosa di raro e prezioso, ci viene data da Dio. E distinguo amicizia da amichevole.
Dovremmo essere amichevoli con tutti, ma non possiamo essere amici di chiunque.
Un segno d’ amicizia è rivedere qualcuno dopo un anno e riuscire a parlare con lui o con lei come se lo avessi visto ieri. Non è necessario che gli amici stiano sempre insieme, ma possono sempre discutere tra loro di argomenti importanti.

Nessun commento:

Posta un commento