sabato 15 agosto 2009

15 Agosto: l' Assunzione

Oggi è l' assunzione e sulla Madonna si sono versati fiumi d' inchiostro, a me piace ricordare come prega Serge quando dice l' Ave Maria in francese durante il rosario, era l' unico che la diceva così, ma la parola che lui usava ed il tono con cui la diceva non lasciava dubbi:
MAMMA
confesso, un po' lo invidio io non riesco ad avere questa confidenza con Lei, riesco a parlarle da mamma a Mamma, ma sempre con una certa riverenza, fatico ad entrare in questa relazione così semplice che nasconde una grande profondità di fede. Detto questo vi inserisco il Magnificat l' inno che Maria dice dopo che Elisabetta le parla
Vi metto una traduzione recente a cura della comunità monastica di Bose (trovata su Wikipedia) che mi piace con tanto di spiegazione che ho riportato.
In questa versione si noterà l'uso del tempo presente al posto del passato. È un dibattito recente: infatti Maria canta non una promessa, ma un dato di fatto, i verbi all’aoristo dicono che il rovesciamento è già cosa certa, realizzata. L'azione salvifica di Dio non si è conclusa, anzi, si sta realizzando con la nascita del suo Figlio offrendo ai poveri nuovi motivi di speranza.
............ .................................... ................................
. .
L'anima mia magnifica il Signore
il mio spirito esulta in Dio mio salvatore.
Poiché ha guardato l'umiltà della sua serva
tutte le generazioni ormai mi chiameranno «Beata».
Il Potente ha fatto in me cose grandi
sì, il suo nome è santo.
Il suo amore di generazione in generazione
ricopre coloro che lo temono.
Interviene con la forza del suo braccio
disperde i superbi nei pensieri del loro cuore.
Abbatte i potenti dai troni innalza gli umili.
Ricolma di beni gli affamati
rimanda i ricchi a mani vuote.
Sostiene Israele suo servo
ricordandosi del suo amore.
Come aveva promesso ai nostri padri
ad Abramo e alla sua discendenza per sempre.

Nessun commento:

Posta un commento