martedì 19 maggio 2009

La notte

Si, lo so, di notte si dovrebbe dormire, però io trovo che la notte abbia un fascino particolare, nella notte c' è il silenzio, che io credo di non riuscire mai a fare; l' aria è diversa e se ci sono le stelle e la luna tutto assume un colore particolare che può sembrare spettrale, eppure io, lo trovo così vivo!! Avete mai camminato nella notte, con la luna piena? in mezzo ai campi? io si (sempre in compagnia, ci andrei da sola se sapessi che in giro non si incontrasse nessuno, ma nel dubbio è meglio non sfidare la sorte) anche se non si è soli si può camminare in silenzio e gustarsi il paesaggio, l' aria e i suoni della notte, si, in campagna ci sono vari suoni, dal canto dei grilli in estate, all' abbaiare dei cani, i gufi, le civette e lo stormire delle fronde. La notte è estremamente viva ed anche in città non è male l' importante è non trovare nessuno che rompa, le luci della città sono affascinanti poi vederle dall' alto è ancora più spettacolare. Nella notte si può pensare, pregare e comporre.
LA NOTTE BELLA
da L'ALLEGRIA - IL PORTO SEPOLTO
Quale canto s'è levato stanotte
che intesse
di cristallina eco del cuore
le stelle
Quale festa sorgiva di cuore a nozze
Sono stato uno stagno di buio
Ora mordo come un bambino
la mammella lo spazio
Ora sono ubriaco d'universo
Giuseppe Ungaretti - Devetachi, 24 agosto 1916

ecco i primi versi della poesia:
La sera del dì di festa

Dolce e chiara è la notte e senza vento,
E queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
Posa la luna, e di lontan rivela
Serena ogni montagna.
O donna mia,
Già tace ogni sentiero, e pei balconi
Rara traluce la notturna lampa............
Giacomo Leopardi

Nessun commento:

Posta un commento