mercoledì 22 aprile 2009

Il medico vero

Oggi sono andata dal chirurgo ed ho avuto la riprova di quanto sia importante il dialogo medico paziente. Di medici bravi ne conosco molti, compresa la chirurga plastica che mi segue, lei ad esempio è bravissima e professionale, ma le ho fatto una domanda e non mi ha risposto e questo mi ha agitata, oggi il chirurgo mi ha spiegato che non poteva darmi una risposta a quello che le avevo chiesto, perché solo al momento dell' intervento avrebbe visto come comportarsi (poteva dirmelo anche lei), lui ha risposto a tutte le mie domande, poi visto che doveva firmare l' autorizzazione per il CTO mi ha visitato, spiegato altri dettagli sull' intervento e poi mi ha detto di descrivere come vorrei essere fisicamente: gli ho detto tutta la verità, nient' altro che la verità e alla fine mi sono resa conto che una riduzione (non pesante) non mi avrebbe distrutta, mi ha firmato l' autorizzazione e mi ha detto che visto che il seno è mio, se ho delle domande di farle fino a quando la chirurga non mi darà la risposta. Questo medico non sembra vero, ma lo è ve lo assicuro!! ed ha anche un blog molto interessante fatto per i pazienti con articoli scritti in maniera comprensibile.
Un' altra cosa che pensavo oggi è che l' esperienze negative o dolorose possono avere due reazioni: o t' incattiviscono oppure ti rendono migliore e sensibile verso gli altri.
Però vorrei aggiungere una cosa che ho sentito in un telefilm del commissario Rocca, un personaggio dice al commissario:"Tu pensi sempre male, è quello che ti frega!!" ed il commissario risponde:"No, sono le fregature che ho preso, che mi fanno pensare male!!"
Ho appeso un biglietto con queste due frasi al frigo, nel febbraio '08 perché mi piacevano molto e le trovavo molto azzeccate!! anche se il fatto di essere "guardinghi" non significa essere incattiviti.

Nessun commento:

Posta un commento