martedì 21 aprile 2009

Barzellette

Mentre cercavo nei miei quaderni ho riletto alcuni miei scritti di quando avevo 14 anni e oltre a provare una grande tenerezza per quella bambina triste, mi sono resa conto che rischio di diventare troppo "piangente" o troppo seria, è vero che in certe occasioni, non è che ci sia molto da ridere, ma sono convinta che il riso fa buon sangue e credo che anche allora la pensassi così visto che ho trovato due barzellette scritte nel quaderno che copio qui.

Due ladri entrano in un appartamento, ma stanno per essere catturati dalla polizia. Allora il primo dice al complice:" Presto saltiamo dalla finestra" L' altro risponde:" ma siamo al tredicesimo piano!" ed il primo:"stupido!! come se fosse il momento di essere superstiziosi!!"

Alle due di notte marito e moglie stanno dormendo nel loro letto. Ad un tratto la moglie sveglia il marito e sibilando gli dice:"Oreste! ho sentito un rumore: ci deve essere un ladro sotto il letto." Il marito accende la luce, guarda sotto il letto poi spegnando la luce dice alla moglie:" Macché ladro!! Ha una faccia di una persona così perbene...."

2 commenti:

  1. cosi' va' meglio su' con la vita

    RispondiElimina
  2. Se una persona è triste è perche ha il suo buon motivo per esserlo. Non scusarti per questo.

    RispondiElimina