venerdì 17 aprile 2009

Altro capitolo

14 giorni fa quando sono andata al CTO per proseguire il rifornimento dell' espansore, la chirurga plastica ha fatto la richiesta al chirurgo che mi segue, per avere l' autorizzazione di ridurmi il seno sano, questo mi ha provocato a livello psicologico un nuovo attacco di sconforto, e lo sconforto tira fuori anche le vecchie ferite, il dolore che hai seppellito e rischi di fare come un cane che si morde la coda. In questi momenti la preghiera si fa misera perché c' è anche rabbia, resta Dio con te, in silenzio, ma vicino. Ho pensato molto, ho chiacchierato molto, sono stata aiutata da mio marito, il mio dottore ed alcuni amici (alcuni sicuramente hanno pregato per me) mercoledì andrò dal mio chirurgo, che sicuramente mi rassicurerà (lo spero).
In ogni caso devo aprire un altro capitolo, rimboccarmi le maniche e ricominciare. E' vero che sto diventando un' esperta nell' arte del ricomincio da qui, ma certe cose del passato non mi sono ancora decisa a lasciarle in un angolo e credo che per stare meglio dovrò decidermi a farlo prima o poi (meglio prima che poi)

Nessun commento:

Posta un commento